Si inaugura il Soundscreen Film Festival: eventi, proiezioni, musica

Ravenna - Fino al 02 Ott 2021
orari vari
Si inaugura il Soundscreen Film Festival: eventi, proiezioni, musica Cinema

Dove

Palazzo del Cinema e dei Congressi - Largo Firenze - Ravenna
Tel. 328 2691270
www.soundscreen.org
info@soundscreen.org

Descrizione

Soundscreen film festival torna con una nuova ed esclusiva sesta edizione, in presenza, nel pieno rispetto delle prescrizioni sanitarie.

Il Festival, tra le poche manifestazioni nazionali ed europee interamente dedicate al rapporto tra cinema e musica, presenta numerose anteprime, appuntamenti con ospiti speciali e gli ormai tradizionali Eventi Satellite, ovvero i grandi classici del cinema muto sonorizzati dal vivo dai migliori musicisti della scena indie italiana.

Inaugurazione sabato 25 settembre con una serata ricca di avvenimenti. Sipario alzato alle ore 20.30 con un'esclusiva anteprima, appositamente commissionata da Soundscreen: il trio formato da Bruno Dorella (OvO, Bachi da Pietra, Ronin), Stefania Pedretti (OvO, Alos) e Giovanni Lami (progetto MU) accompagna con una live performance la proiezione de “Il colore del melograno”, capolavoro del regista sovietico Sergej Parajanov.

Il film racconta la vita del trovatore armeno del Settecento Sayat-Nova, dall'infanzia alla corte regale, dal ritiro in convento alla morte, immagini ipnotiche e simboliche per uno dei lungometraggi più affascinanti ed emblematici del Novecento. L'evento è in collaborazione con Bronson Produzioni.

La notte prosegue poi con i primi due titoli in gara del Concorso Internazionale per Lungometraggi: alle ore 22.10 “Erasing Frank”, dall'Ungheria passando per SIC Venezia 2021, un dramma tra punk e ribellione politica firmato dall'esordiente Gábor Fabricius; alle ore 23.59, in una speciale Midnight Screening per I cultori delle visioni a tinte forti, l'horror vampiresco di Jonathan Cuartas “My Heart Can't Beat Unless You Tell It To”, film presentato all'ultimo Tribeca e vincitore di numerosi premi a Sitges 2020.

Tra gli ultimi cine-concerti annunciati si segnalano le performance del sound designer Luca Maria Baldini e della violinista italo-spagnola Eloisa Manera, alle prese con l'accompagnamento del famoso capolavoro di Fritz Lang Metropolis (1923), e del duo composto dai chitarristi e compositori Paolo Spaccamonti e Stefano Pilia che musicano live una pietra miliare del cinema politico sovietico, L'uomo con la macchina da presa (1929) di Dziga Vertov.

Al centro della rassegna resta il Concorso Internazionale per Lungometraggi (affiancato dal Concorso Internazionale per Cortometraggi), un'accurata selezione della migliore e più recente produzione cinematografica a tema. Tra i lungometraggi selezionati il noir americano Superior di Erin Vassilopoulos, passato con successo all'ultimo Sundance Film Festival; il francese Hors du Monde, del talentuoso ex ballerino e filmaker Marc Fouchard, già finalista nella sezione cortometraggi ai Premi Oscar nel 2017.

Non manca in questa edizione un omaggio: il 2021 celebra il centenario dalla nascita del genio del tango, Astor Piazzolla.
Soundscreen Film Festival festeggia il leggendario musico bandoneonista argentino con una proiezione in anteprima, Piazzolla, los años del tiburón (Piazzolla - La rivoluzione del tango, distribuito da Exit Media), applaudito documentario di Daniel Rosenfeld.
Campione d'incassi in patria, il film ha fatto la sua premiere al Festival IDFA di Amsterdam, e ha vinto tra gli altri il Premio Sur (gli Oscar argentini) e il Premio Cóndor de Plata come Miglior Documentario.

redazione Ravenna eventi

Dettagli

Il Festival è organizzato dall'Associazione Culturale Ravenna Cinema in convenzione con il Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, con il contributo del MiC - Ministero della Cultura, della Regione Emilia-Romagna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

Mappa